Procurement | Ital Best Valve s.r.l.

Procurement

Home > Prodotti > EPC > Procurement
La gamma dei nostri prodotti

L’ingegneria di Italbest Valve è in grado di realizzare layout, documentazione e disegni per diversi tipi prodotti, quali:

  1. dispotivi di pressione;
  2. impianti di gasdotti;
  3. skid mounted;
  4. flange;
  5. raccordi;
  6. giunti di smontaggio.

La nostra ingegneria, in collaborazione con le società partner, sviluppa e disegna i prodotti in conformità alle più restrittive regolamentazioni internazionali con il supporto di software 2d e 3d di ultima generazione; l’analisi di ogni componente è solo uno del tanti servizi che forniamo per soddisfare le richieste dei nostri clienti.

La nostra missione è garantire il nostro supporto all’interno della catena di fornitura, come specialisti nella progettazione e nel design e con il nostro sostegno nella valutazione ingegneristica dei materiali e delle costruzioni. Siamo pienamente coinvolti in tutte le sfide produttive che ci vengono sottoposte e partecipiamo in toto all’interazione con altri specialisti del settore, in modo da soddisfare pienamente le richieste della nostra clientela.

Richiedi una quotazione
Il nostro team di esperti è qui per te
Documento senza titolo
Richiedi una quotazione
Il nostro team di esperti è qui per te
Raccordi a saldare in acciaio

I raccordi sono elementi utilizzati per il cambio di direzione in un sistema di tubazione, per congiungere tubature e macchinari e per bloccare o regolare il flusso.

I materiali e le specifiche più utilizzate per i raccordi sono:

– Nichel e leghe di Nichel: ASTM B-366 e ASME SB- 366;
– Acciaio inox: ASTM A-403 e ASME SA-403;
– Cromo-molibdeno: ASTM A-234 e ASME SA-234

Per determinare l’utilizzo di un sistema di raccordi e tubazioni, le dimensioni sono molto importanti, come le dimensioni del diametro interno e quello esterno; le dimensioni del diametro interno in un raccordo devono essere della stessa misura della linea di connessione, mentre il diametro esterno di un raccordo deve corrispondere al diametro esterno della linea.

Come nelle valvole e nelle tubazioni, i raccordi devono essere conformi alle classi di pressione e temperatura; i fattori di entrambi i parametri sono molto importanti per determinare la sicurezza e l’esercizio effettivo del raccordo. Il range di temperatura e pressione dipende dall’utilizzo finale o dal materiale che viene impiegato.

Come per le valvole, ogni raccordo svolge un ruolo fondamentale all’interno dell’impianto di tubazione:

Raccordi installati tra due tratti di una tubatura per consentire il cambio di direzione, generalmente con un angolo di 90° o 45°.

I raccordi di unione sono utilizzati per una facile separazione della tubatura in caso di manutenzione.

Sono raccordi che permettono di diminuire il flusso all’interno di un determinato impianto.

Sono piccole parti di tubature che connettono un raccordo ad un altro.

Flange

Le flange vengono utilizzate per la congiunzione di diversi elementi all’interno di un impianto. Possiamo trovare questa tipologia di componenti alle estremità di tubazioni, valvole o altre applicazioni idrauliche.

Le flange possono essere a piastra o ad anello. Queste due parti, insieme formano un elemento circolare alle estremità delle tubature.
Una flangia cieca è una piastra per coprire o chiudere l’estremità di una conduttura. Il giunto di una flangia, invece, è l’unione di condotti alle cui entremità sono connesse delle flange saldate tra loro.

Per consentire una corretta efficienza, le flange sono progettate con dimensioni standardizzate.

Pertanto gli standard internazionali più comuni includono ASME/BS/DIN, la maggior parte delle flange, in ciascuna normativa, sono divise in classi di pressione, permettendo loro di tollerare le diverse tipologie di pressione (le classi di pressione più comuni – ANSI/ASME – sono 150#, 300#, 400#, 600#, 900#, 1500# e 2500#). Tuttavia queste classi non corrispondono alla massima pressione in conformità all’unità PSI e la pressione massima dipende dal materiale della flangia e alla temperatura. Per esempio, la pressione massima per una flangia con una classe 150 è pari a 285 psi, e per una flangia con una classe 300, la pressione massima sarà di 740 psi (entrambe sono sotto normativa ASME A105, in acciaio al carbonio e con un tempertaura al di sotto di 38,8 C°)

Le flange sono realizzate con differenti materiali come: acciaio speciale, acciaio inox, ghisa, alluminio, ottone, bronzo, plastica, ecc. Tuttavia i materiali più utilizzati sono acciaio al carbonio con superficie lavorata. Una flangia viene realizzata solitamente con lo stesso materiale dei condotti.

Le flange più utilizzate sono: flange welding neck, flange socket welded e flange cieche.

Le flange welding neck sono facili da riconoscere in quanto sono dotate di un lungo collo che svolge la funzione di rafforzamento, per essere impiegato in diverse applicazioni che comprendono alta pressione, bassissime temperature ed alte temperature.

Queste tipologie di flange sono progettate in conformità ai requisiti della norma ASME boiler e Pressure Vessel Code più recenti.
Realizzate in carbonio, lega, acciaio inox da 150 lb a 2500 lb, rased face o ring jointed.
Sono impiegate principalmente per lo sfiato all’interno di cisterne.

La differenza principale tra un regular welding neck e un long welding neck è che in quest’ultima l’accesso allo sfiato della cisterna risulta più agevole.

Lo spessore dell’angolo di saldatura è progettato per ridurre gli effetti di un restringimento a seguito della saldatura stessa la quale altrimenti determinerebbe una differenza di massa dei materiali. Inoltre, avendo una flangia connessa tra la cisterna e la condotta, si facilita l’installazione e la rimozione delle apparecchiuature.

Le flange socket weld sono progettate per essere utilizzate in piccoli impianti di tubazione ad alta pressione.

Queste tipologie di flange sono realizzate senza foro e vengono utilizzate per chiudere le estremità dei condotti, delle valvole e delle aperture di cisterne sotto pressione.
Per questa ragione le flange cieche, specialmente quelle di grandi dimensioni, sono le flange sulle quali viene esercitata più pressione.

Giunti di smontaggio

I giunti di smontaggio sono raccordi a doppia flangia che consentono la regolazione longitudinale e possono essere bloccati alla lunghezza richiesta con dei tiranti.
I giunti di smontaggio giocano un ruolo decisivo nella progettazione e nella disposizione di condotte e valvole, poiché facilitano l’accesso e la rimozione delle attrezzature, quando si tratta di manutenzione a lungo termine dei sistemi di tubazioni. Anziché spostare ampie sezioni di tubature fisse, possono essere utilizzati per creare spazio e accedere facilmente a pompe, valvole e flussometri. Questo sistema semplifica, inoltre, le future modifiche alle tubazioni e riduce i tempi di inattività, consentendo un’elevata efficienza.
Grazie alla flessibilità del prodotto, la valvola può essere montata vicino al giunto di smontaggio e può essere impostata alla lunghezza esatta richiesta prima di essere saldamente collegata alle flange.
Alcuni tipi di giunti di smontaggio sono adatti anche all’utilizzo in tubazioni flessibili o dove una pompa è installata in una posizione fissa o deve essere collegata a un tubo che sporge da una parete.
È disponibile una vasta gamma di prodotti: da DN40 (1½ “) a DN2400 (96”); ciò nonostante è possibile progettare e realizzare su richiesta dimensioni maggiori e giunti di smontaggio personalizzati.

Valvole Gate

italBest Valve srl offre una gamma completa di valvole Gate, o a saracinesca, per applicazioni ad alta pressione e ad alta e bassa temperatura. La qualità delle nostre valvole gate è comprovata da diversi anni di servizio attivo in molteplici campi: centrali termiche e nucleari, impianti di vapore ad alta pressione e servizi di lavorazione di idrocarburi. Le valvole a saracinesca vengono oltretutto comunemente utilizzate in centrali elettriche, trattamenti idrici, applicazioni minerarie e offshore.

Questo prodotto è stato progettato per ridurre la caduta di pressione quando la valvola è completamente aperta, fino all’arresto completo del flusso.

Questo tipo di valvola funziona utilizzando un perno, che può essere tondo o rettangolare. La caratteristica principale di una valvola gate riguarda le superfici di tenuta tra la saracinesca e i seggi, le quali risultano essere piatte. Ecco perché le valvole a saracinesca vengono spesso utilizzate quando si desidera un flusso lineare.

Ciò consente alle saracinesche di avere un minimo ostacolo al flusso, creando meno turbolenze all’interno della struttura.

Quando la valvola è completamente aperta, il perno viene sollevato completamente fuori dal corso d’acqua, fornendo un passaggio completo attraverso il corpo.

Le valvole a saracinesca sono composte da tre componenti: corpo, cappello e rivestimento. Il corpo è generalmente collegato ad altri componenti tramite connessioni flangiate, avvitate o saldate. Il cappello, che contiene le parti mobili, è collegato al corpo, solitamente attraverso bulloni, per consentirne una facile manutenzione. Il rivestimento della valvola è costituito da uno stelo, una saracinesca, un disco o perno e da anelli di sicurezza.

In una valvola a stelo rialzato, lo stelo supera il volantino quando la valvola è aperta. Ciò accade poiché lo stelo è unito attraverso delle filettature a una cloche montata al coperchio.

Questa tipologia di valvola non prevede il rientro dello stelo durante la fase di apertura. Lo stelo è unito al disco mentre il volantino, collegato ad esso, si muove verticalmente sull’asse dello stelo.

Valvole Check

Le valvole di controllo sono valvole “automatiche” che si aprono grazie alla pressione del fluido, quando questo procede naturalmente, e si chiudono quando retrocede. L’utilizzo dipende dal tipo di meccanismo della valvola di controllo.
Questo prodotto viene usato principalmente per prevenire la retrocessione del fluido. Quando la valvola è aperta e sotto pressione, il meccanismo di controllo si muove liberamente, così da opporre minima resistenza e ridurre la pressione.
Generalmente le valvole di controllo sono più piccole e più facili da installare, e garantiscono una manutenzione più facile e più efficiente.
La sua struttura consiste in un corpo, un coperchio e un disco che è collegato ad un perno e che oscilla lontano dal seggio così da permettere al fluido di procedere nella sua direzione naturale. Quando il disco si avvicina al seggio, il flusso si interrompe, impedendo così la reversione del flusso stesso.
Nelle valvole di ritegno a disco pieghevole, il disco è composto da due metà attaccate al centro, le quali si piegano all’indietro, quando viene avviato il flusso. Attivate da una molla, le due metà ne chiudono rapidamente il percorso. Nel caso di valvole di ritegno per ascensori, il disco ha la forma di un pistone che viene spostato fuori dal percorso del fluido (per il flusso a monte) e ritorna al seggio della valvola per gravità in modo da arrestare il flusso di ritorno. Le valvole di ritegno a sfera si differenziano per il loro disco a forma sferica.
Le valvole di ritegno sono disponibili in taglie da NPS ¹/₄ (DN 6) a NPS 72 (DN 1800). Altre dimensioni possono essere prodotte per soddisfare requisiti di dimensioni specifiche. A seconda delle richieste di progettazione di un sistema di tubazioni, una valvola di ritegno può avere saldature a testa, a incastro, filettate o con flange.

  • Processi Chimici
  • Impianti di sbiancamento
  • Acquari
  • Mining
  • Depurazione delle acque
  • Discariche
  • Piscine
  • Centrali elettriche
Valvole Globo

Le valvole globo sono un tipo di prodotto utilizzato per arrestare e regolare il flusso all’interno di un impianto o di tubature; esso consiste in un elemento mobile a disco e un seggio fisso in un corpo sferico.
Le valvole a globo tradizionali possono essere utilizzate per i servizi di isolamento. Poiché l’intera pressione del sistema esercitata sul disco viene trasferita allo stelo della valvola, il limite di dimensioni pratiche per queste valvole è NPS 12 (DN300); valvole più grandi richiederebbero che vengano esercitate forze enormi sullo stelo per aprire o chiudere le stesse sotto pressione.
Questo prodotto è utilizzato comunemente per il controllo del flusso. Il range di controllo, perdita di carico e di servizio deve essere considerata nel progetto della valvola per evitare guasti precoci ed assicurare un servizio soddisfacente. Il prodotto, sottoposto a un servizio di regolazione della pressione differenziale ad alta pressione, richiede un trim della valvola appositamente progettato.
Esistono tre modelli di corpi primari per valvole a globo: corpo del modello a T (o corpo Z), corpo del modello angolare e corpo del modello a stella.
Parlando di costruzione, questo tipo di valvola prevede che i seggi siano in un piano parallelo o in uno inclinato rispetto alla linea di flusso.
La manutenzione di questo prodotto è relativamente semplice, poiché il disco e i seggi sono prontamente sostituiti. Ciò rende la valvola particolarmente adatta per servizi che richiedono frequenti interventi di manutenzione. Inoltre, quando le valvole vengono aperte manualmente, la corsa del disco più corto offre vantaggi nel risparmio di tempo dell’operatore, soprattutto se le valvole vengono regolate frequentemente.
Per le applicazioni a bassa temperatura, le valvole globo sono normalmente installate in modo che la pressione sia sotto il disco. Ciò contribuisce ad una facile operazione e aiuta a proteggere l’involucro. Per applicazioni a temperature elevate, le valvole globo sono installate in modo tale che la pressione sia superiore al disco.

Parlando dei vantaggi di questo tipo di valvole ricordiamo:

  • Buona capacità di spegnimento
  • Capacità di limitazione da moderata a buona
  • Disponibile nei modelli a T, angolare, a stella.
  • Sistema di raffreddamento dell’acqua dove il flusso dev’essere regolato 
  • Sistema di combustione dell’olio il cui flusso viene regolato e dove è richiesta un’elevata tenuta stagna.
  • Condotti di sfiato e di scarico dove è richiesta un’elevata sicurezza e tenuta stagna.
  • Alimentazione idrica, alimentazione chimica, estrazione di aria condensata e sistemi di scarico ed estrazione.
  • Sistemi di sfiato e scarichi per il riscadamento.
  • Guarnizioni e canali di scolo delle turbine
  • Sistemi di lubrificazione delle turbine.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. In caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni